Persone Sport

E se al Milan mandassero Robinho a lezione dai pallavolisti?

Sette punti di sutura tra ginocchio e stinco per Robinho dopo un rovinoso ‘corpo a corpo’ dell’attaccante rossonero con la postazione fissa di una, dicasi una lungo 90 metri, telecamera sistemata sulla linea laterale del campo dell’Al Ahli, a Dubai, durante l’amichevole che ha chiuso il ritiro invernale del Milan.

Sette punti che mi fanno ricadere nel solito ‘giochino’ dei paragoni e delle differenze. E tanto per cambiare vado a pescare nella pallavolo. Ma non a caso. Tutti i pallavolisti, nessuno escluso, sono abituati a muoversi con incredibile agilità per recuperare palle impossibili. Ne sanno qualcosa i liberi con le loro spettacolari difese. Ma non sono soltanto questi ‘professionisti della difesa’ i protagonisti di inverosimili slalom ed equilibrismi tra panchine, transenne, tribune stampa (con i giornalisti altrettanto bravi a mettersi da parte) e… pure telecamere.

Nelle foto di Daniela Tarantini, fotografo di volley con 4 Olimpiadi e centinaia di altre manifestazioni nel portfolio alla quale va il mio ringraziamento, una performance di ieri di Dante Bonifante in Treviso-Macerata tra moppers, postazione del segnapunti e tribuna stampa, una dello stesso regista che, in maglia piacentina, dà lezioni di equilibrismo e un balzo degno del salto ad ostacoli di Cristian Savani in maglia azzurra.

E se al Milan mandassero Robinho a lezione dai pallavolisti?

E se al Milan mandassero Robinho a lezione dai pallavolisti? ultima modifica: 2011-01-03T17:44:00+00:00 da Mariella Caruso

Pubblicato il: 3 gennaio 2011   

Sull'autore

Mariella Caruso

1 commento

  • Credo però che i movimenti tra un calciatore ed un pallavolista siano un pò diversi. Ad ogni modo è indubbio che l’agilità ed i riflessi di un pallavolista siano eccezionali.
    Penso che tutti i pallavolisti se messi in una porta di calcio sarebbero degli ottimi estremi difensori.

Lascia un Commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.