Solidarietà e sostenibilità

Due euro per i bambini del Dynamo Camp

Dal Connecticut a San Marcello Pistoiese. E’ questo il percorso ideale del Dynamo Camp, il primo in Italia della famiglia degli ‘Hole in the wall camps’ fondati da Paul Newman e attivi in tutti il mondo. Anche il Dynamo Camp, così come gli altri undici omologhi mondiali, si occupa di terapia ricreativa. E’ nato per accogliere gratuitamente per le vacanze bambini affetti da patologie gravi e croniche (principalmente oncoematologiche e neurologiche) nel periodo di post ospedalizzazione o in fase di remissione della cura, in un ambiente naturale protetto.

Un anno fa ho conosciuto Marcello Gallo, che è tra coloro che si occupano da ‘imprenditore del sociale’ e da volontario, di Dynamo Camp. Mi ha raccontato di come hanno iniziato e della gioia dei bambini in vacanza e di famiglie serene dopo il primo momento di apprensione per il distacco. Perché al Dynamo Camp, come ogni camp estivo che si rispetti, non sono ammessi i genitori.

Partendo da mille ettari di terreno a San Marcello Pistoiese, nell’appennino tosco-emiliano, trasformati in un oasi Wwf di cui il camp occupa 30 ettari, il Dynamo Camp ha iniziato il suo cammino diventando l’avventura di quei bambini che ci si ritrovano per le loro vacanze per ritrovare fiducia in loro stessi superando ogni giorno piccole sfide divertendosi. I bambini fanno ippoterapia, tiro con l’arco, percorsi di arrampicata, cucinano, si dedicano ai lavori manuali e alla scrittura creativa. Al Dynamo Camp nessuno nasconde la propria malattia e tutti passano in infermeria ribattezzata Club Med. Il bambino si libera un po’ della loro ansia, impara a gestire i propri momenti di tristezza insieme con gli altri piccoli ospiti e con il personale. Fin qui sono stati ospitati 60 bambini nel 2007, anno di apertura, 500 nel 2009 e 750 saranno quelli ospitati nel nel 2010.Provengono da tutte le regioni d’Italia, grazie allo sviluppo del progetto con 34 ospedali e 60 associazioni sul territorio nazionale.

Per la prima volta nella sua ‘breve’ storia il Dynamo Camp apre una campagna di raccolta fondi. E’ partita il 12 aprile e continuerà fino al 30 aprile: l’obiettivo è di raccogliere fondi per ospitare gratuitamente 200 bambini tra i 7 e i 17 anni. L’iniziativa si chiama “Autoritratto di bambino”. Per lanciarla è stato scelto il messaggio “Dona un messaggio a un bambino, lui ha un messaggio per te”. Alcuni di questi messaggi li trovate sul sito del Dynamo Camp.

Per ogni sms al numero 45503 da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3 e ogni chiamata da rete fissa Telecom Italia è possibile effettuare una donazione del valore di 2 euro. Io ne manderò più di un paio.

Due euro per i bambini del Dynamo Camp ultima modifica: 2010-04-15T18:52:00+00:00 da Mariella Caruso

Pubblicato il: 15 aprile 2010   

Sull'autore

Mariella Caruso

Lascia un Commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.