Mariella's Blog

Il timbro di voce fa l’uomo virile (dicono) ma lo fa pure attraente?


Il maschio ideale si riconosce dalla voce. Lo dimostrerebbe uno studio dell’Università della California secondo il quale è dimostrato che la forza fisica di un uomo può essere misurata ascoltandone la voce. Se ne dedurrebbe che i toni bassi e profondi siano sinonimo di virilità.

Adesso sarà anche vero che a una voce profonda è associato, come spiegano gli scienziati, un maggiore tasso di testosterone. Ad essere sincera, però, ogni volta che mi è capitato di avere a che fare telefonicamente con uomini dalla voce profonda e suadente nella maggior parte dei casi (attori e doppiatori a parte, visto che la loro voce è il risultato di un lavoro) l’impatto ‘visivo’ non ha quasi mai avuto una corrispondenza biunivoca con la voce.

Per dirla tutta senza peli sulla lingua a una bella voce nella maggior parte dei casi è associato un uomo poco attraente (sfido le donzelle in lettura a dire la propria). Che poi sia virile nell’accezione implicita nella ricerca legata alla scelta da parte della donna dell’uomo più adatto a procreare e proteggere la prole sarà anche vero… ma nel 2010 chi di noi sceglierebbe un uomo secondo le regole della tribù degli Hazda della Tanzania?

Il timbro di voce fa l’uomo virile (dicono) ma lo fa pure attraente? ultima modifica: 2010-06-17T22:57:00+00:00 da Mariella Caruso

Pubblicato il: 17 giugno 2010   

Sull'autore

Mariella Caruso

2 commenti

  • Mariella, sei così sicura che nessuna direbbe “io” a quell’ultima domanda? E comunque la curiosità sarebbe anche quella legata all corrispondenza tra voce e aspetto relativamente a una donna… Albert

  • Mmm, io ho studiato recitazione per sei anni, per cui sono piuttosto sensibile alle voci altrui, soprattutto a quelle maschili…
    Sarò strana, ma preferisco un corpo meno attraente con una voce suadente, ad un brad pitt con la voce di paperino!
    Simona

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.