Sport

Diario da Spergau di una tifosa speciale della Nazionale juniores di pallavolo maschile. Italia-Germania 3-2. Addio mondiale


di Annalisa Pinto *

Italia 2 – Germania 3.

Gli azzurrini non ce l’hanno fatta ad arrivare in Brasile per i campionati del mondo juniores.

C’è un uomo chiamato Julio Velasco da cui spesso ho sentito dire «Chi vince festeggia, chi perde spiega». E’ così. Avete presente quando l’altro giorno vi ho parlato della messa in scena di uno spettacolo a cui ci siamo preparati per tutta la stagione? Ricordate quando vi ho scritto che questo era il nostro spettacolo?

Ebbene, direi che probabilmente avevo dimenticato che a volte, durante gli spettacoli, ci sono degli imprevisti: magari l’attore dimentica la parte, o magari inciampa e cade e e si rialza per poi cadere di nuovo e non è così facile rialzarsi. Ecco, appunto, è successo così… Come può capitare siamo inciampati e quando ci siamo rialzati l’abbiamo fatto con convinzione. Ma poi siamo caduti ancora e non c’è stato modo di rimetterci in piedi.

Finisce così quest’avventura come in un film in cui avresti voluto vedere il ileto fine, in cui invece poi ti alzi dalla poltrona del cinema con qualche lacrima di dispiacere e con un grande punto interrogativo davanti agli occhi.

Non vi spiegherò quello che abbiamo vissuto in questa partita, non tocca a me farlo innanzitutto perché posso garantirvi che non è facile farlo. Rimango però vicina a questa squadra, a questi ragazzi così speciali che sono sicura ritroveranno la strada giusta verso nuove bellissime vittorie. A questo punto scusatemi ma non voglio dilungarmi oltre. Voglio rispettare il nsotro difficile dopogara. Ho chiuso la valigia, all’alba rientreremo tutti insieme nella nostra Italia. Grazie a tutti e a presto.

* già scout(wo)man del Club Italia di A2 maschile in veste di tifosa speciale della Nazionale azzurra juniores maschile

Diario da Spergau di una tifosa speciale della Nazionale juniores di pallavolo maschile. Italia-Germania 3-2. Addio mondiale ultima modifica: 2011-05-23T06:27:00+00:00 da Mariella Caruso

Pubblicato il: 23 maggio 2011   

Sull'autore

Mariella Caruso

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.