food & wine persone spettacolo e tivù sport

Bruno Barbieri e Gianni Caprara, da Medicina con furore


Bruno e Gianni si conoscono sin da quando erano bambini. Che fossero bambini già molto decisi non è difficile immaginarlo visto la strada, che entrambi, hanno percorso nella vita inseguendo i loro sogni. Chissà se, già da ragazzini, tra loro chiacchieravano delle loro passioni. Quelle che, poi, li hanno portati a far conoscere il loro nome nel mondo. 

Per un caso, queste due passioni sono anche le mie: la cucina e la pallavolo. Bruno è Bruno Barbieri, chef pluristellato, giudice dell’edizione italiana di Masterchef. Gianni è Gianni Caprara, già campione del mondo alla guida della nazionale russa femminile di pallavolo, attualmente tecnico di Piacenza, dopo aver cominciato la stagione con Villa Cortese.    

 
Bruno e Gianni sono partiti da Medicina, il paese in provincia di Bologna che ha dato loro i natali, alla conquista del mondo. Hanno frequentato la stessa scuola elementare, in sezioni diverse, e hanno giocato insieme ai giardinetti.  
 

«E’ vero. Sono andato a scuola con Gianni Caprara che è un grande allenatore di pallavolo e un mio grandissimo amico – ha raccontato Barbieri, oggi star televisiva e resident chef al Cotidie di Londra -. Ha allenato la nazionale russa e fatto cose molto importanti. Lui ha sempre avuto un grande talento, ha scelto la strada dello sport e ha avuto ragione. Non ho mai avuto la possibilità di cucinare per lui, ma adesso che è tornato in Italia magari riusciremo a vederci. Magari a Medicina, che è un paese che dà molto. Oltre alla cipolla dorata (ride) ci siamo io, Gianni e pure Caterina Cavina, autrice del libro Le ciccione lo fanno meglio. Ho saputo che il sindaco sta organizzando un evento per noi “figli famosi”».
«Siamo nati nello stesso paese e nello stesso anno. Frequentavamo la stessa scuola e la stessa classe, ma in sezioni diverse – ha detto Gianni Caprara -. Giocavamo insieme ai giardinetti, è una di quelle amicizie indimenticabili. Lui è diventato un grandissimo cuoco, mi fa molto piacere perché è un ragazzo che è riuscito a fare realizzare ciò che più desiderava. Non lo vedo da tanto, ma mi piacerebbe tanto assaggiare uno dei suoi piatti. Vorrà dire che se il sindaco di Medicina organizzerà l’evento per i “figli famosi” si mangeranno i piatti cucinati da Bruno e si giocherà a pallavolo sotto le mie direttive».

Twitter @mariellacaruso

About the author

Mariella Caruso

Leave a Comment