musica

Aria d’estate con «Despacito» di Luis Fonsi, portoricano che ha cantato anche per il Papa

Luis Fonsi (Foto Omar Cruz/Ufficio Stampa)

Luis Fonsi (Foto Omar Cruz/Ufficio Stampa)

Da San Juan di Portorico a Orlando in Florida fino a raggiungere tra la fine di marzo e l’inizio di aprile il primo posto della classifica ufficiale dei singoli più venduti in Italia con il brano“Despacito”. Luis Fonsi, con Daddy Yankee, riesce a far ballare proprio tutti. «Ormai nessuno vuole canzoni tristi, i giovani vogliono canzoni da poter ballare ovunque si trovino, che siano nei locali o dentro le macchine con i loro amici», dice allegro il portoricano oggi 39enne.

«Despacito è un omaggio alla mia terra, Porto Rico, ai suoi ritmi e alla sua musica e sono davvero orgoglioso di sapere che con Daddy Yankee stiamo raggiungendo così tante persone con la nostra musica e la nostra gioia», continua il cantante di quello che è tra i candidati più accreditati a diventare il tormentone dell’estate 2017 grazie al suo «pop latino», un mix tra musica sentimentale e dance.

E poi? Per l’artista latino, che nonostante fin qui in Italia fosse sconosciuto ha alle spalle vent’anni di carriera e pure un’esibizione al cospetto di Giovanni Paolo II per il Giubileo 2000, c’è un album che sarà pubblicato anche in Italia. Tanto che l’artista sta pensando a una collaborazione con qualche artista italiano. Ma per lui non sarebbe la prima. «Ho già lavorato con un’interprete italiana popolare in tutta l’America del Sud», ricorda il cantante riferendosi al duetto realizzato nel 2008 con Laura Pausini in Todo Vuelve A Empezar. Scommettiamo che presto la sentiremo anche in Italia?

Veronica Muzzio

 

 

About the author

Mariella Caruso

Leave a Comment